Approfondimenti economici finanziari a cura di Spigarelli Mariano
Mariano Spigarelli dottore Commercialista

Seguici sui social network:

Twitter Facebook Google+ LinkedIn

Alcuni "flash" in materia di contratti di appalto e sub-appalto

30 Ago2013

Responsabilità solidale nei contratti di Appalto e Sub-appalto.

Il “decreto del fare” (art. 50 - D.L. n.69/13), convertito recentemente in legge, ha modificato, a far data dal 22 giugno 2013, la disciplina della responsabilità solidale o sanzionatoria tra Committente – Appaltatore e Sub-Appaltatore.

Con la suddetta norma, è venuta meno la già prevista responsabilità solidale in caso di mancato versamento di i.v.a., rimanendo esclusivamente detta responsabilità in caso di mancato pagamento delle ritenute fiscali da parte dell’Appaltatore e/o del Sub-appaltatore, in relazione alle prestazioni effettuate nell’ambito di un contratto di appalto e/o sub-appalto.

In maniera specifica, l’Appaltatore mantiene la sua responsabilità solidale con il Sub-Appaltatore nel caso in cui questo non proceda al versamento delle ritenute fiscali, mentre il Committente mantiene una responsabilità solidale, punita con sanzione amministrativa pecuniaria (da € 5.000 a € 200.000), nel caso in cui egli stesso provveda ad effettuare il pagamento del corrispettivo all’Appaltatore, senza che questi abbia esibito preliminarmente idonea documentazione attestante la regolarità dei versamenti di ritenute fiscali, riferiti sia a sè, che ai propri eventuali sub-appaltatori, in relazione al contratto di appalto e sub-appalto.

Oltre alla suddetta responsabilità per le ritenute fiscali non versate, va rammentato che continua a sussistere anche una responsabilità solidale retributiva e contributiva, in virtù dell’art.29 del D. Lgs. n.276/03, entro due anni dalla cessazione del contratto, per i trattamenti retributivi ai dipendenti, oltre che per i contributi previdenziali e assistenziali.

Il Committente e l’Appaltatore che acquisiscano rispettivamente dal proprio obbligato idonea dichiarazione (autocertificazione) attestante l’assolvimento dei relativi obblighi, scaduti alla data del pagamento del corrispettivo, anche relativi ad eventuali sub-appaltatori, si “liberano” ciascuno dalla propria responsabilità solidale.

La responsabilità dell’Appaltatore è limitata all'ammontare del corrispettivo dovuto.

Inversione contabile.

La disciplina della responsabilità solidale di cui sopra si applica in relazione a contratti di appalto e sub-appalto riferiti a qualsiasi settore economico.

Specifica del settore edile è invece la disciplina dell’inversione contabile o “reverse charge”.

In presenza di prestazioni discendenti da contratti di sub-appalto nel settore edile, è previsto l’obbligo del sub-appaltatore di emettere fattura senza addebito di I.V.A. nei confronti dell’Appaltatore, procedendo lo stesso ad evidenziare espressamente in fattura che trattasi di operazione in “inversione contabile”, con eventuale indicazione della norma di riferimento di cui all’art. 17, comma 6, D.P.R. 633/72.

Deve trattarsi di prestazioni rese da un sub-appaltatore nei confronti di un impresa edile che opera come appaltatore principale o sub-appaltatore. Non ci si riferisce quindi alla prestazione che intercorre tra Committente ed Appaltatore. In altri termini, sia l’Appaltatore che il sub-appaltatore devono operare nel comparto dell’edilizia, con riferimento alla sezione F “Costruzioni” – codici da 45.1 a 45.50 della tabella di classificazione delle attività economiche ATECOFIN 2007, dovendo tra l’altro farsi riferimento alla natura effettiva della prestazione.

Interessi di dilazione.

Gli interessi che vengono contrattualmente pattuiti tra le parti in relazione ad una concessa dilazione di pagamento, sono esenti I.V.A. qualora addebitati distintamente.

Qualora gli stessi siano ricompresi nel prezzo della prestazione o della cessione del bene, gli interessi medesimi seguono, ai fini I.V.A., il trattamento a cui è sottoposto il prezzo stesso in relazione al servizio fornito o al bene ceduto.

Commenta l'articolo

Nome:

Email:

Commento:

Premi invio per andare a capo!
L'indirizzo email sarà visibile soltanto agli amministratori.

Invia