Approfondimenti economici finanziari a cura di Spigarelli Mariano
Mariano Spigarelli dottore Commercialista

Seguici sui social network:

Twitter Facebook Google+ LinkedIn

Acquisto di beni dalla Svizzera, acquisto di servizi dalla Rep. di San Marino

07 Mar2016

Quesito:

Volevamo delle delucidazioni in proposito alla presentazione del modello Black –list 2016. Sappiamo che relativamente all'anno 2015, va presentata entro il 10/04/16 (siamo contribuenti IVA mensili) insieme allo spesometro, ma nel corso del 2015 abbiamo fatture di acquisto (pubblicità) da R. San Marino in base a contratti con valore superiore a 10.000, ma abbiamo anche presentato telematicamente mese per mese la Polivalente quadro SE. Abbiamo acquistato merce da società con sede in Svizzera, con sdoganamento in Italia con valore superiore a 10.000. Dobbiamo comunque comunicare la black list?

Risposta:

Per le operazioni effettuate con Paesi Black list (ivi inclusa la Svizzera), dal 13.12.2014, la cadenza di trasmissione del modello polivalente è esclusivamente annuale.

Per finalità di semplificazione e per consentire gli adempimenti dell’intero 2014, è stato possibile continuare ad effettuare le comunicazioni mensili e trimestrali secondo le regole previgenti fino a tutto il 2014 (comunicato stampa Agenzia delle Entrate 19.12.2014, confermato dalla circolare 31/E/2014, § 12).

Per quanto riguarda gli acquisti di servizi generici (pubblicità) da soggetti passivi residenti nella Repubblica di San Marino, va evidenziato che con l’emanazione del decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 12.02.2014, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 24.02.2014, San Marino non fa più parte della lista dei paesi “Black-list”.

La comunicazione degli acquisti di beni da operatori economici di San Marino, con pagamento dell’IVA mediante autofattura, ex art. 16 lett b) del DM 24.12.1993, deve essere effettuata entro l’ultimo giorno del mese successivo a quello di annotazione con il modello polivalente.

Con riferimento invece agli acquisti di servizi, nelle istruzioni al modello polivalente - QUADRO SE – ACQUISTI DA NON RESIDENTI – ACQUISTI DA OPERATORI RESIDENTI NELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO viene sottolineato che “Il quadro SE accoglie la comunicazione delle prestazioni di servizi documentate da fatture ricevute da soggetti extracomunitari di cui agli artt. da 7-ter a 7-septies del DPR 633/1972, per le quali, all’atto della registrazione della fattura devono risultare i dati del prestatore. Nel quadro confluiscono altresì gli acquisti di beni ex art. 7-bis DPR 633/1972 e le fatture per servizi ricevuti da prestatori comunitari che non vengono comunicate negli elenchi Intrastat.

Pertanto in relazione a quanto sopra, seppure al momento risulti che non ci siano chiarimenti ufficiali, si ritiene che la comunicazione delle operazioni di acquisto di servizi generici debba essere fatta con cadenza annuale con l’apposito modello – quadro SE.

Commenta l'articolo

Nome:

Email:

Commento:

Premi invio per andare a capo!
L'indirizzo email sarà visibile soltanto agli amministratori.

Invia