Approfondimenti economici finanziari a cura di Spigarelli Mariano
Mariano Spigarelli dottore Commercialista

Seguici sui social network:

Twitter Facebook Google+ LinkedIn

Sospensione dei termini fiscali e previdenziali per terremoto

03 Ott2016

Al momento, il D.M. 1 settembre 2016 prevede che sono sospesi, dal 24 agosto 2016 fino al 20 dicembre 2016, i versamenti delle imposte e gli adempimenti tributari, per tutti i contribuenti (persone fisiche, imprenditori, persone giuridiche) che sono residenti o operano nei Comuni colpiti dal terremoto, Comuni elencati nel decreto citato stesso.

Il decreto prevede che la sospensione riguarda anche i versamenti e gli adempimenti derivanti da cartelle di pagamento emesse dagli agenti della riscossione e quelli conseguenti ad accertamenti esecutivi.

La sospensione non si applica alle ritenute che devono essere operate e versate dai sostituti d'imposta, ad esempio ritenute sui redditi di lavoro dipendente, redditi che se vengono corrisposti comportano appunto l’obbligo del versamento all’Erario della connessa ritenuta.

In caso di impossibilità dei sostituti ad effettuare i versamenti di dette ritenute nei termini previsti, è applicabile l'art. 6 comma 5 del D.Lgs. n. 472/1997, che stabilisce espressamente che non è punibile chi non ha adempiuto alla norma per forza maggiore.

Facendo riferimento agli “adempimenti”, si dovrebbero ritenere sospesi anche la scadenza di presentazione del modello 770 (15 settembre 2016) nonché della dichiarazione dei redditi del 30 settembre 2016.

L’adempimento del 20 dicembre 2016, presumibilmente, alla luce di quanto avvenuto in passato per analoghe circostanze, dovrebbe venir prorogato.

Per i contributi previdenziali dovrebbe essere emanato uno specifico provvedimento di sospensione.

Al momento, l'Inps, con il messaggio 3432 del 26 agosto 2016, ha disposto sia la continuità del pagamento delle prestazioni, sia il blocco dei recuperi dei contributi arretrati e omessi.

Commenta l'articolo

Nome:

Email:

Commento:

Premi invio per andare a capo!
L'indirizzo email sarà visibile soltanto agli amministratori.

Invia